Be Water my Friend

Ora, ammettiamo che quello che gli scienziati stanno iniziando a (ri)scoprire sia vero: che le leggi fisiche a livello quantistico possano essere applicate anche a livello macroscopico (cosa che Mr.Trismegister mi pare abbia scritto già qualche anno fa). Ammettiamo che anche noi esseri umani, così come un fotone o un qualsiasi elettrone, possediamo in noi stessi le qualità di onda e di particella. Una particella, da onda, diventa tale nel momento stesso in cui viene osservata. Noi, da onde (onde di probabilità) diveniamo particelle (corpi fisici) nel momento in cui veniamo osservati da chi? Dall'universo, immagino. O meglio ancora, dalla Matrice che sta al di fuori dell'universo tempo/spazio. Dalle intelligenze che vivono al di fuori della nostra sfera spazio-temporale. Quindi, secondo il mio sistema attuale di credenze (ed è un sistema mooolto dinamico), da Noi Stessi. Dal Noi-Stessi più alto e nobile e puro. Ma torniamo un po' indietro. Se siamo particelle, possiamo dire che dietro di noi (nel passato) e avanti (nel futuro) e nel parallelo (mondi paralleli), ci siano onde di probabilità di noi stessi. Ora, scientificamente, è stato provato che un fotone (quindi a livello quantistico) possa tornare indietro nel tempo sotto forma di onda e riprogrammare il suo stato attuale. E se, mi chiedo io, il piccolo si riflette nel grande e viceversa, cosa succederebbe se scoprissimo che non solo abbiamo davanti a noi pressoché infinite onde di probabilità di noi stessi, ma anche nel passato? Non credo che sia poi così azzardato ritenere che anche il passato possa essere cambiato. Sotto forma di onda di probabilità noi torniamo indietro e riprogrammiamo il nostro futuro, magari prendendo una strada che va a sinistra anziché a destra, scegliendo di mandare affanculo quel datore di lavoro oppure chiedendo scusa a quella persona che avevamo ferito o... insomma, avete capito. Le implicazioni a livello globale potrebbero essere più drammatiche ancora. Per assurdo si potrebbe tornare indietro nel tempo e uccidere Hitler prima che andasse al potere. Si sarebbe evitato l'olocausto? Forse sì, forse no ma, se, in caso affermativo pensate alle implicazioni nel mondo presente. Oppure, come diceva un Benigni ancora geniale e ancora non agente della Santa Sede, si potrebbe fermare Cristoforo Colombo e magari avere oggi una nazione di Nativi Americani guidato dagli anziani sciamani e dai trickster. Ora, la domanda che mi pongo, è: come trasformarci da corpi di particelle a onde di probabilità? Una risposta ovvia sarebbe con la morte. Solo che, ho come l'impressione che da morti si è meno in grado di controllare il proprio pensiero, la propria coscienza. Quindi, direi semplicemente attraverso il Sogno. Così come abbiamo preparatissimi astronauti, ci vorrebbero delle squadre di preparatissimi onironauti. Preparatissimi e assolutamente svincolati dalle multinazionali della guerra, del petrolio, della religione ecc... Torno nel mio piccolo ora. Penso a quei piccoli e grandi demoni che mi seguono spesso da tanti anni ormai. Trasformandomi in onda, posso tornare indietro nel tempo, ed evitare quelle situazioni in cui sono stati (inconsciamente o consciamente) evocati. Vi farò sapere. Se di qui a poco scompaio non preoccupatevi. Sono diventato un'onda.

Commenti

  1. http://www.newnownext.com/wp-content/uploads/backlot/drwho1img23.jpg

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Doppelganger

"Doppelganger"

Surfing Albert